Capoluogo di regione del Molise, Campobasso è il principale centro per estensione e popolazione (foto Paolo Pasquale).
Sorge in epoca longobarda tra la valle del Biferno e quella del Fortore. L’origine più accreditata del nome è quella che fa risalire “Campobasso” a Campus Vassorum, ovvero il luogo dove si trovavano le case degli artigiani. Con i Normanni la contea si ingrandì e la città divenne il centro più importante. Si era nel 1130 e il borgo preesistente si ampliò intorno a due nuove chiese. Con il conte Cola Monforte Campobasso raggiunse il suo massimo splendore. Egli fece costruire le mura di cinta con le porte di San Leonardo e di Santa Cristina alle quali, nel 1476, ne furono aggiunte altre quattro: Sant’AntonioSan NicolaSanta Maria della Croce e San Paolo. E proprio queste sei porte, raffigurate come sei torri, fanno parte dello stemma della Città di Campobasso.

campobasso

Molti sono i personaggi famosi nati a Campobasso: il più noto è certamente Paolo Saverio Di Zinno, inventore dei Misteri e scultore del legno, le cui opere sono presenti in tantissimi paesi molisani.
Tra i piatti tipici è impossibile non menzionare i cavatelli con la carne di maiale, pizza e minestra (una pizza di granturco con verdura campestre) e la caponata, biscotti bagnati nell’olio e nell’aceto e farciti con pomodori, olive e uova sode. Tra i dolci, molto caratteristici sono i mostaccioli e il Milk Pan, ancora più gustosi se accompagnati da liquori come il Poncio e la Crema Milk.

Cosa vedere a Campobasso

campobasso

Eventi e sagre a Campobasso

campobasso