A passeggio sul ponte tibetano

Una meraviglia della modernità sovrasta uno dei luoghi più belli e selvaggi del Molise: il ponte tibetano realizzato sul profondo canyon scavato dalle acque del torrente Callora. Questa tipologia di ponti, generalmente, presenta tre funi intrecciate: due da afferrare con le mani e una, posta più in basso, per i piedi. In alcuni casi si trovano degli stralli disposti a distanza regolare per facilitare il cammino.

La lunga passerella di Roccamandolfi, realizzata in rete metallica, regala un’incredibile e adrenalinica passeggiata nel vuoto, circondati da incantevoli boschi e imponenti pareti rocciose proprie della Riserva naturale Torrente Callora.

Sorveglia l’intera area la maestosa rocca dei Maginulfo, realizzata intorno al X secolo.